Seleziona una pagina

Anche un viaggio di mille miglia inizia da un singolo passo (Lao tzu)

Iniziare l’anno con il piede giusto per cercare di tornare o rimanere in forma attraverso buone abitudini quotidiane.

Il primo passo è dedicare cura all’alimentazione. Mangiare è per ogni essere umano l’attività principale e primaria, e per farlo farlo in maniera consapevole dobbiamo dare attenzione alla genuinità dei cibi che cuciniamo. La nostra missione come Escursionisti del Gusto è facilitare il più possibile questo compito così importante, affiancarci a chi si occupa del benessere di tutta la famiglia facendo la spesa e cucinando. Perché anche se è un gesto quotidiano, mangiare bene in modo semplice e genuino, è tutt’altro che facile.

Selezionare e scegliere richiede molto impegno e costante attenzione. Il nostro impegno è rimanere alla continua ricerca ed esplorare il ricco panorama agroalimentare del nostro Paese, per raccogliere informazioni,  visitare i luoghi di produzione e incontrare gli artigiani produttori e portare i loro prodotti a un passo dalla tua tavola, in famiglia.  

Il secondo passo è quello di mettersi in movimento. Il nostro corpo è fatto per essere mantenuto attivo, in continuo movimento per farci sentire bene e carichi di energia. 

Camminare è l’attività che preferiamo perché ci permette di muoverci nel mondo, di spostarci ed esplorare in completa libertà e raggiungere ogni volta nuove vette. Per questo è diventata una parte importante del nostro lavoro, oltre che una grande passione. 

Preparare lo zaino, allacciare le scarpe e partire verso la cima. Un passo dopo l’altro. Un passo alla volta.

È così che comincia ogni nostra escursione.

Sono anni che pratichiamo questo sport e possiamo considerarci piuttosto esperti.

Ma come si inizia a camminare in montagna per la prima volta?

Prima di partire occorre tenere presente che camminare in montagna è un’attività diversa dal camminare in piano, che necessita di un allenamento specifico per adattarsi gradualmente a mantenere un ritmo costante e prolungato. Proprio per questo camminare in montagna è un’attività ad alto consumo energetico con una sua specifica preparazione. 

Ecco i nostri consigli su come affrontare le prime escursioni con gusto.

Partire piano

Le prime escursioni servono per abituare il fisico, quindi meglio iniziare a camminare con gradualità. Soprattutto se lo stile di vita è sedentario, per le prime uscite possiamo iniziare con un’escursione breve senza tratti troppo ripidi, con un dislivello che non superi i 500m. Quando sentiamo di riuscirci senza troppa difficoltà, proviamo ad aumentare il dislivello e la durata delle escursioni. 

Regolare e costante.

Partire piano ma fare uscite cadenzate, non troppo lontane una dall’altra, permette di mantenere i risultati ottenuti e avanzare sempre più. Se non è possibile fare un’escursione a settimana, cercare di mantenere le gambe attive camminando regolarmente è un’ottimo metodo per non trovarsi ogni volta al punto di partenza.

Assaporare la natura.

Camminare in montagna non è solo un gesto atletico, è un momento di contatto con la natura e merita di essere vissuto a pieno ammirando i panorami e ascoltando i suoni ma anche assaporandone i gusti. 

Ogni escursione prevede una tappa di ristoro per immergersi completamente in quel territorio e ricaricarsi di energia con i prodotti dell’alpeggio. 

In ogni malga il grande protagonista è il formaggio di alpeggio, e non c’è sapore più buono della scoperta di un luogo autentico come è la montagna. 

Burro, ricotta e caciotta nel periodo estivo e formaggi stagionati in inverno, il formaggio di alpeggio trova spazio in ogni stagione.

Ti piace la montagna e i suoi sapori? Condividi questo articolo con i tuoi amici, perché a camminare in compagnia c’è più gusto!

Cima Portule: il nostro formaggio di montagna

Il Cima Portule è uno dei nostri migliori formaggi naturali di alpeggio, prodotto in montagna solo per gli Escursionisti del Gusto.   È un formaggio di montagna, mezzano o stagionato, preparato con latte crudo e lavorato artigianalmente in estate, tra luglio e...

Gustare la Val Brembana in una ricetta: polenta taragna di Branzi

La montagna ha il gusto ricco della semplicità. Parlare di cucina bergamasca fa sempre venire l’acquolina. Formaggi di alpeggio, carni di selvaggina e golose verdure stufate accompagnate da polenta e impasti di grano saraceno sono gli ingredienti della cucina tipica...

La montagna nel cuore: la nostra prima produzione di formaggi

Il modo migliore per imparare qualcosa di nuovo è fare.Il modo migliore per fare qualcosa di buono è osservare, ascoltare e provare e riprovare i gesti che l’esperienza di una vita hanno reso essenziali, semplici e naturali.In questi mesi Abbiamo avviato una...

Dalla malga alla tavola: i vantaggi del formaggio di alpeggio di nostra produzione

Parola d’ordine: filiera corta La settimana scorsa, in questo articolo abbiamo raccontato il nuovo sentiero che abbiamo intrapreso con l’inizio di una produzione di nostri formaggi di alpeggio. Oltre alla passione per le cose autentiche che ci spinge a esplorare nuovi...

Sapori d’autunno con i migliori formaggi di alpeggio piemontesi

Il cibo è la nostra fonte di energia e mangiare è un piacere. Per questo scegliere con attenzione gli ingredienti e trovare modi sani gustosi ma anche facili e veloci per soddisfare le esigenze di ogni componente della famiglia è la nostra sfida quotidiana. Scegliere...

Porta a tavola un Natale speciale: abbinamenti curiosi con i formaggi

Quest’anno di sicuro sappiamo che non sarà un Natale normale, come tutti gli altri.    Sarà più intimo, ma non per questo dovrà essere privo di emozioni e passioni autentiche.   Come rendere ancora più speciale il pranzo di Natale?   Basta il tuo...

Sul sentiero dello Storico Ribelle

Un escursione per scoprire uno dei formaggi d’alpeggio tradizionali della Lombardia: lo Storico Ribelle. Lo storico Ribelle è un formaggio tradizionale delle valli di Alberedo e Gerola in provincia di Sondrio, prodotto con passione da 13 casari negli alpeggi della...

5 consigli per un tagliere di formaggi di alpeggio perfetto

Come comporre un tagliere di formaggi perfetto:   Cinque semplici regole per portare in tavola tutta la bontà della montanga e degustarla nel modo corretto. Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No,...

La montagna ci fa belli: energia e leggerezza con la Bresaola della Valtellina IGP

Carne di manzo salata e stagionata tra le rigogliose valli alpine e le immense distese innevate, luoghi incontaminati che le conferiscono un sapore unico al mondo, riconosciuto ufficialmente dal 1996 dal marchio IGP. Stiamo parlando della Bresaola della Valtellina...

Alimenta il benessere: i benefici della montagna

Perché la montagna ci fa stare così bene? La montagna ci fa bene, lo sappiamo già, perché ne abbiamo esperienza ogni volta che percorriamo sentieri, attraversiamo pascoli, giungiamo in vetta. Oltre a provarlo abbiamo voluto capire i perché la montagna ci fa stare così...

I 5 falsi miti da sfatare sul formaggio naturale

Fa male? Ma è grasso? Posso mangiarlo anche io? Light è meglio? Sono le domande che ogni giorno ci sentiamo rivolgere riguardo ai formaggi. Proviamo a fare chiarezza su argomenti che stanno molto a cuore a tutti.   1. I formaggi sono tutti uguali. A leggere le...

Cima Portule: il nostro formaggio di montagna

Il Cima Portule è uno dei nostri migliori formaggi naturali di alpeggio, prodotto in montagna solo per gli Escursionisti del Gusto.   È un formaggio di montagna, mezzano o stagionato, preparato con latte crudo e lavorato artigianalmente in estate, tra luglio e...

Sulla vetta del gusto: il Bagòss

Le nostre escursioni continuano in territorio lombardo e ci portano alla scoperta di un formaggio da meditazione che è una delle eccellenza delle Alpi. Scopriamo che cosa è il Bagoss Il Bagòss è il formaggio tipico di Bagolino, un paese di montagna incastonato al...

Come riconoscere i veri formaggi di alpeggio: identikit del gusto

Quali sono le caratteristiche  del buon formaggio di alpeggio Il formaggio di alpeggio è storia e tradizione, è la testimonianza concreta di un preciso territorio, caratterizzato da elementi fisici come clima e ambiente, ma anche elementi culturali come le abitudini e...

Mangiare con gli occhi: la vista nella degustazione dei formaggi

Prima tappa del percorso che ci porterà alla scoperta di come degustare i formaggi: La vista Degustare significa esplorare un alimento affidandoci completamente ai nostri sensi. Degustare i formaggi è un’escursione alla scoperta di sapori e profumi che inizia dalla...

Senza lattosio: quali formaggi per una scelta naturale

L’intolleranza al lattosio è la difficoltà di digerire il lattosio, per la carenza dell’enzima lattasi. Quando il lattosio non viene scomposto correttamente ristagna nell’intestino, provocando dolori, gonfiori e disturbi di vario genere. Chi soffre di questi disturbi...

Il cuore fondente della Valle D’Aosta: Fontina DOP di alpeggio

Quando parliamo di Fontina la mente ci porta subito al cuore delle Alpi, ai pascoli di alpeggio e sul sentiero del gusto alla scoperta della Valle d’Aosta. Emblema delle produzioni di alpeggio, la Fontina DOP è un formaggio tipico valdostano a latte crudo prodotto a...

Diventare Escursionisti del Gusto: un passo alla volta

Raccontiamo chi siamo e come abbiamo iniziato a il cammino da "Escursionisti del Gusto", perché vogliamo invitarti a mangiare con la nostra famiglia.   Per noi, essere escursionisti significa andare piano, assaporare ogni passo, sperimentare su di sé la fatica...

Monte Veronese d’allevo: antica bontà casearia

Il Monte veronese è il formaggio che può essere definito a pieno titolo una “bontà antica” del territorio Veneto. La sua origine si perde nell’antichità e si tratta di uno dei primi formaggi italiani ad aver ottenuto il riconoscimento DOP. Oggi partiamo per una nuova...

Nella Cheese Valley d’Europa: i formaggi tipici della Val Brembana

Dal 2019 Bergamo è la capitale Europea dei formaggi. A Bergamo spetta il primato di eccellenza casearia: è l’unica provincia italiana ed europea con ben 9 D.O.P. casearie. Nessun altro territorio così circoscritto ha dato vita a una tale varietà di forme, stagionature...
Site created by Prisma Informatica 1984-2022