Di fermenti lattici si sente parlare molto, sappiamo della loro importanza per il nostro benessere ma non vengono quasi mai nominati quando si tratta di formaggi. 

I fermenti lattici naturali hanno un ruolo fondamentale nella produzione del formaggio perché insieme al caglio sono responsabili del processo di trasformazione del latte. 

I fermenti usati per la caseificazione sono tutti uguali? Possono essere naturali e artificiali

La tendenza delle produzioni industriali è quella di usare fermenti selezionati in laboratorio e a prima vista potrebbe sembrare la soluzione migliore, ma quali sono i migliori per noi consumatori?

Che cosa sono i fermenti lattici

I fermenti lattici sono batteri fondamentali per la produzione del formaggio, la loro funzione è acidificare e coagulare il latte per formare la cagliata.

I fermenti si nutrono di zucchero (il lattosio) e di proteine (la caseina) del latte che utilizzano e trasformano per produrre acido lattico e composti aromatici.

La loro presenza è importante ma va calibrata bene quantità e soprattutto tipologia, perché se utilizzati in modo sbagliato possono compromettere la qualità del formaggio.

Dove si trovano i fermenti lattici

I fermenti lattici naturali si trovano da sempre nel latte, nell’ambiente del caseificio, della stalla, sulle mani del casaro e sulle mammelle delle vacche, sulle attrezzature di legno usate.

Sono l’elemento che racchiude l’essenza del territorio in cui il formaggio nasce e che ne dà l’inconfondibile caratteristica.

Oggi non esistono più casari che mungono a mano e lo lavorano con attrezzi di legno; le norme igieniche di produzione hanno drasticamente abbassato la presenza naturale dei fermenti lattici, tanto che spesso è necessario aggiungerli in un secondo momento per poter avviare il naturale processo di coagulazione e maturazione di latte e formaggio.

Fermenti lattici artificiali o naturali?

Proprio perché sono così importanti nel processo di trasformazione, i fermenti devono essere nella giusta quantità e soprattutto della giusta qualità per avere un ottimo formaggio naturale genuino.

Fermenti naturali una qualità superiore

Il casaro può scegliere di acquistarli selezionati in laboratorio, quindi liofilizzati, o di produrli da sé a partire dal latte e dal serio delle sue vacche. In questo caso i fermenti saranno naturali e nativi di quel territorio e di quell’ambiente, un dettaglio non di poco conto poiché è la firma naturale che renderà ogni pezza di formaggio un prodotto unico e inimitabile.

Non è un caso che i Consorzi di tutela dei formaggi DOP richiedano l’utilizzo di fermenti naturali, proprio perché rappresentano il legame concreto e riconoscibile con il territorio.

I fermenti lattici non sono considerati ingredienti, poiché si tratta di “coadiuvanti tecnologici”, non c’è nessun obbligo di indicare in etichetta di che tipo di fermenti si tratta. Così i consumatori non hanno strumenti per poter distinguere e scegliere.

SlowFood da anni sostiene una battaglia per informare i consumatori sulla presenza di fermenti liofilizzati e promuovere l’utilizzo di fermenti naturali per proteggere e salvaguardare la ricca biodiversità delle produzioni italiane. 

Produrre formaggio con i fermenti artificiali è più comodo, perché il risultato finale è sempre identico e privo di “difetti”, ma questa scelta fa perdere anche l’identità e il gusto genuino di quel formaggio.

La lavorazione naturale del formaggio è complessa e faticosa, piena di incertezze e possibili perdite. 

Ciascuno di noi può fare molto per sostenere in maniera concreta lavoro dei nostri casari artigiani e salvare le nostre tradizioni, scegliendo di acquistare i formaggi naturali di alpeggio.

Conoscere le differenze ci aiuta a poter scegliere in maniera libera e consapevole quello che mangiamo, ed essere informati su ogni nostra scelta di acquisto innesca un circolo virtuoso che porta a migliorare non solo il nostro benessere ma quello di tutti.

Il formaggio naturale senza… privazioni

I formaggi sono tanti e tutti diversi, tutti con caratteristiche uniche proprio come ciascuno di noi. Per poter amare il formaggio senza privazioni bisogna conoscere quale è meglio per noi e saperli scegliere. Questo mese lo abbiamo dedicato all’amore, quello per il...

I 5 falsi miti da sfatare sul formaggio naturale

Fa male? Ma è grasso? Posso mangiarlo anche io? Light è meglio? Sono le domande che ogni giorno ci sentiamo rivolgere riguardo ai formaggi. Proviamo a fare chiarezza su argomenti che stanno molto a cuore a tutti.   1. I formaggi sono tutti uguali. A leggere le...

La buona spesa arriva a casa tua con il nuovo servizio a domicilio

Hanno sospeso i mercati, e con loro anche il nostro lavoro lì. In queste ore ci siamo trovati di fronte a un’ulteriore sfida imposta dall’emergenza: riuscire a garantire alle famiglie uno dei servizi essenziali: fare la spesa.  Ci siamo incontrati nella piazza, al...

Cima Portule: il nostro formaggio di montagna

Il Cima Portule è uno dei nostri migliori formaggi naturali di alpeggio, prodotto in montagna solo per gli Escursionisti del Gusto.   È un formaggio di montagna, mezzano o stagionato, preparato con latte crudo e lavorato artigianalmente in estate, tra luglio e...

La buona tradizione piemontese: la Robiola di Roccaverano

Il Piemonte è un immenso pascolo: dalle malghe degli alpeggi di alta montagna alla pianura, dai fondovalle alpini alle colline delle Langhe e del Monferrato. Pascoli a perdita d’occhio, e forse proprio questo ha reso il Piemonte una regione che ha fatto dell’arte...

Formaggi di montagna: per un’estate fresca e genuina

Voglia di fresco e leggerezza ci accompagnano nelle giornate estive. Quando il caldo inizia a farsi sentire cerchiamo di rifugiarci dove fa fresco, tra le nostre amate montagne, ed è li che troviamo il segreto di una alimentazione genuina. Formaggi freschi come...

Formaggio di alpeggio: il manifesto della genuinità

Il formaggio di alpeggio quando è buono racchiude tutti i valori che ritroviamo nel nostro lavoro di selezionatori e affinatori. Dieci punti per stilare il manifesto del buon formaggio di alpeggio che guida tutti gli Escursionisti del Gusto. Perché il formaggio di...

Partire con il piede giusto: come iniziare a camminare in montagna senza affanno

Anche un viaggio di mille miglia inizia da un singolo passo (Lao tzu) Iniziare l’anno con il piede giusto per cercare di tornare o rimanere in forma attraverso buone abitudini quotidiane. Il primo passo è dedicare cura all’alimentazione. Mangiare è per ogni essere...

Muffa e formaggio: quando è buona da mangiare?

Muffa e formaggio buona da mangiare o da evitare? Quando parliamo di muffa e alimenti ci viene naturale pensare a qualcosa di non più commestibile. La presenza di muffa infatti è quasi sempre il segnale che quel cibo è avariato e non va più consumato, poiché ci sono...

Formaggi di alpeggio: l’origine del gusto

Il formaggio ha una storia lunga e ricchissima, che risale alla Preistoria. La storia del formaggio corrisponde all’evoluzione dell’abilità casearia dei nostri antenati, e ha inizio da quando l’uomo ha iniziato a dedicarsi alla pastorizia. Nasce dall’esigenza di...

La montagna nel cuore: la nostra prima produzione di formaggi

Il modo migliore per imparare qualcosa di nuovo è fare.Il modo migliore per fare qualcosa di buono è osservare, ascoltare e provare e riprovare i gesti che l’esperienza di una vita hanno reso essenziali, semplici e naturali.In questi mesi Abbiamo avviato una...

Gustare la Val Brembana in una ricetta: polenta taragna di Branzi

La montagna ha il gusto ricco della semplicità. Parlare di cucina bergamasca fa sempre venire l’acquolina. Formaggi di alpeggio, carni di selvaggina e golose verdure stufate accompagnate da polenta e impasti di grano saraceno sono gli ingredienti della cucina tipica...

Il formaggio d’alpeggio sulla tavola delle feste

Dove c’è buon cibo è subito festa. Le nostre feste tradizionali hanno a che fare con ricorrenze a cui associamo immediatamente dei piatti speciali, che si preparano in quell’occasione particolare. Per noi italiani la convivialità è un rituale che va rispettato, sempre...

Estrema d’Alpeggio: la Fontina DOP di alta quota

Che cosa è la Fontina DOP Estrema d’Alpeggio? L’Estrema d’Alpeggio Fontina DOP è un prodotto caseario conforme al disciplinare di produzione della DOP Fontina e con certificazione della Fontina DOP. È un formaggio grasso a pasta semicotta, prodotto con latte intero di...

Sapori d’autunno con i migliori formaggi di alpeggio piemontesi

Il cibo è la nostra fonte di energia e mangiare è un piacere. Per questo scegliere con attenzione gli ingredienti e trovare modi sani gustosi ma anche facili e veloci per soddisfare le esigenze di ogni componente della famiglia è la nostra sfida quotidiana. Scegliere...

Il re della montagna: Castelmagno DOP d’alpeggio

Il Castelmagno DOP di alpeggio. È un formaggio prodotto con latte crudo, fatto con latte proveniente da bovini allevati in alpeggio, e alimentati con le erbe fresche dei pascoli locali. La sua caratteristica è la pasta ambrata, morbida e compatta, protetta da una...

Come conservare al meglio i formaggi d’alpeggio: 5 consigli preziosi

Al rientro da ogni escursione il rituale più gioioso è quello di fermarsi a gustare i sapori della montagna. Fermarsi ad assaporare i prodotti di malga che nascono in alpeggio è un’esperienza impagabile. Così bella che è impossibile resistere al desiderio di portare a...

5 buoni motivi per amare il formaggio di alpeggio

Per gustare il formaggio di alpeggio basta lasciar parlare il suo sapore e divertirsi ad ascoltare la storia che ha da raccontare.   Ma di buoni motivi per gustarlo ce ne sono tanti, almeno cinque: 1- Gusto straordinario Il formaggio di alpeggio è buono. Sì, è...

Dove nascono i formaggi di montagna per gli Escursionisti del Gusto

Tutti i migliori formaggi nascono in alpeggio nel periodo estivo, per questo i formaggi che produciamo direttamente nascono in una delle zone che più amiamo: l’Altopiano di Asiago. Prima di approfondire i luoghi in cui nasce il nostro buon formaggio di alpeggio,...

Estate: la stagione dei formaggi di alpeggio

In estate la montagna è in gran fermento. Formaggi e malghe infatti sono nel pieno della loro attività e produzione. Pascoli fioriti, malghe laboriose ed escursionisti alla ricerca della genuinità sempre in marcia, riempiono di vitalità i quieti paesaggi montani. In...
img-3 Site created by Prisma Informatica 1984-2023