Seleziona una pagina

Il Raschera d’alpeggio

Nel cuore delle alpi piemontesi, a 2000 metri di quota, in una zona circoscritta e composta di soli otto comuni della provincia di Cuneo, nasce il formaggio Raschera di alpeggio: l’eccellenza della tradizione e del suo territorio.

Uno dei formaggi tradizionali piemontesi DOP che compone il patrimonio gastronomico del nostro paese, e che per la sua particolare importanza fa parte dei presidi che Slow Food si impegna a salvaguardare e tramandare.

Il formaggio Raschera di alpeggio DOP nasce in una zona particolare e molto precisa: sulle Alpi Marittime in una località chiamata appunto Alpe Raschera.

L’area dell’Alpe Raschera si estende tra pascoli ad alta quota, ai piedi del Monte Mongioie, sulle rive di un lago; in questo luogo dove il clima montano è mitigato dalla prossimità del mare si crea una combinazione unica e inedita di fattori territoriali che garantisce una grande varietà di erbe fresche, che gli animali pascolando trasferiscono nel loro latte.

Dal loro latte genuino e ricco di profumi che non si possono replicare in nessun altro modo, nasce il formaggio Raschera.

La sua forma originaria è quadrata, e deriva dalla difficoltà che una volta i contadini avevano di trasportare a valle le forme tonde a dorso di mulo per poterle vendere. Oggi il Raschera si trova in entrambe le forme anche se la stragrande maggioranza è quadrata.

Conoscere meglio il Raschera.

Il Raschera è un formaggio pressato, prodotto senza alcun tipo di conservante con solo latte vaccino, anche se la tradizione vuole che si possa aggiungere latte di pecora o capra per accentuare il sapore, ma in quantità limitate.

La stagionatura.

Ha una stagionatura minima di un mese, ma possono esserci stagionature più lunghe da due mesi o più, in grotte scavate nella terra, dette selle, dove umidità e temperatura rimangono costanti, condizioni ideali per la stagionatura dei formaggi.

Gli animali.

L’alimentazione del bestiame deve essere costituita da foraggi verdi o conservati ma sempre provenienti da prato o pascolo della zona.

Aspetto.

Si presenta in forme quadrate che hanno queste dimensioni: lato 28-40 cm circa, scalzo da 7 a 15 cm, peso da 6 a 10 chilogrammi
La versione rotonda, meno diffusa, invece presenta un diametro che va dai 30 ai 40 cm, uno scalzo di 6-9 cm e un peso tra i 5 ed i 9 chilogrammi.

Caratteristiche.

• La pasta è semidura, consistente con piccole occhiature sparse ed irregolari mentre il suo colore varia dal bianco al bianco avorio.
• La crosta, non edibile, è sottile di colore grigio o rossastro, liscia e regolare. A volte sullo scalzo ci possono essere chiazze rossastre dovute alle muffe che si producono durante la stagionatura.
• Il sapore è fine, delicato, profumato e leggermente piccante e sapido se stagionato.
• Il periodo di produzione si estende lungo tutto l’arco dell’anno.

Le ricete per assaporarlo al meglio.

Il Raschera è un formaggio da taglio che si presta a essere consumato in vari modi.
Il modo più semplice e gustoso è quello di assaporarlo con una croccante fetta di pane casereccio e del buon vino rosso di casa, come facevano i nostri nonni e i contadini di quelle valli.
Un altro soddisfacente modo per gustarlo è utilizzarlo come ingrediente in cucina con
• risotti,
• plin,
• ravioli,
• gnocchi
sono divini conditi con il Raschera fuso.

Ma le ricette con il Raschera sono decisamente tantissime, simili in verità a quelle con altri formaggi piemontesi come il Castelmagno o la robiola di Roccaverano.
Essendo predisposto a fondersi e ad amalgamarsi molto bene ecco che le fondute e le polente sono piatti che non possono mancare nell’elenco, così come è facile creare salse e creme a base di Raschera fuso da utilizzare su torte salate o sformati.
Un formaggio gustoso e prelibato che si presta a diventare protagonista in cucina anche in accompagnamento e nelle ricette più semplici.

Dove acquistare il vero formaggio di alpeggio tutto l’anno

L’estate è il periodo di produzione del formaggio di alpeggio, ma come possiamo gustarlo tutto l’anno? Ogni settimana nei mercati in cui siamo presenti puoi trovare la genuina bontà dei migliori formaggi di alpeggio selezionati o prodotti da noi Escursionisti del...

Rientrare delle ferie senza stress con un pezzo di formaggio

Le ferie estive sono sempre il momento più atteso, ma ogni volta dopo aver trascorso dei giorni in completo relax, terminano e con loro anche l’estate. Nessuna voglia di ricominciare con la routine del lavoro, possono tradursi in nervosismo, noia e stress. ...

Escursioni nel gusto: cosa mangiare quando si cammina in montagna

In questo periodo di caldo torrido è venuta voglia di adare a cercare il fresco in montagna un po' a tutti. Una camminata è quello che serve per trovare il proprio posto al fresco. Ma come ci si prepara? Oltre a un po' di allenamento, per affrontare con la giusta...

Formaggio di alpeggio: il manifesto della genuinità

Il formaggio di alpeggio quando è buono racchiude tutti i valori che ritroviamo nel nostro lavoro di selezionatori e affinatori. Dieci punti per stilare il manifesto del buon formaggio di alpeggio che guida tutti gli Escursionisti del Gusto. Perché il formaggio di...

Formaggi di montagna: per un’estate fresca e genuina

Voglia di fresco e leggerezza ci accompagnano nelle giornate estive. Quando il caldo inizia a farsi sentire cerchiamo di rifugiarci dove fa fresco, tra le nostre amate montagne, ed è li che troviamo il segreto di una alimentazione genuina. Formaggi freschi come...

5 formaggi per affrontare il caldo e la spiaggia

Con l’estate arriva il desiderio di cibo fresco e leggero: tra i vari alimenti, i latticini risultano essere un’ottima alternativa per gustare piatti leggeri, freschi e veloci da preparare. Perfetti come portata principale da esaltare con un fresco contorno di...

Voglia di fresco: scopriamo lo yogurt naturale di montagna

La stagione estiva è iniziata e le malghe in alpeggio sono già in fermento. Con il buon latte fresco si preparano anche i freschissimi quotidiani: panna, burro, ricotta e lo yogurt.  Ed è proprio lo yogurt il fresco il protagonista dell’escursione di oggi che ci porta...

5 consigli per un tagliere di formaggi di alpeggio perfetto

Come comporre un tagliere di formaggi perfetto:   Cinque semplici regole per portare in tavola tutta la bontà della montanga e degustarla nel modo corretto. Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No,...

Formaggi di alpeggio: l’origine del gusto

Il formaggio ha una storia lunga e ricchissima, che risale alla Preistoria. La storia del formaggio corrisponde all’evoluzione dell’abilità casearia dei nostri antenati, e ha inizio da quando l’uomo ha iniziato a dedicarsi alla pastorizia. Nasce dall’esigenza di...

Formaggio di alpeggio: come sceglierli in modo sicuro

I formaggi di alpeggio sono i più buoni e pregiati, non solo perché "in montagna il gusto ci guadagna", scopriamo insieme i motivi di tanta bontà.  1- perché nascono dalla lavorazione di un latte genuino e molto più ricco di profumi e sapori. Le vacche sono libere al...

Dove acquistare il vero formaggio di alpeggio tutto l’anno

L’estate è il periodo di produzione del formaggio di alpeggio, ma come possiamo gustarlo tutto l’anno? Ogni settimana nei mercati in cui siamo presenti puoi trovare la genuina bontà dei migliori formaggi di alpeggio selezionati o prodotti da noi Escursionisti del...

Formaggio di alpeggio: il manifesto della genuinità

Il formaggio di alpeggio quando è buono racchiude tutti i valori che ritroviamo nel nostro lavoro di selezionatori e affinatori. Dieci punti per stilare il manifesto del buon formaggio di alpeggio che guida tutti gli Escursionisti del Gusto. Perché il formaggio di...

Terroir: l’anima del buon formaggio di alpeggio

Esplorare il mondo dei formaggi è un viaggio attraverso i 5 sensi, nella storia e nella cultura del nostro Paese. Terra di formaggi Il nostro patrimonio gastronomico conta oltre 400 tipi diversi di formaggi, ma in ogni tipologia sono racchiuse alcune straordinarie...

Quali sono i formaggi di alta montagna: guida alle eccellenze d’alta quota

I formaggi più buoni sono quelli di montagna. A dirlo non sono solo gli appassionati della buona tavola, ma anche le analisi qualitative che sottolineano la genuinità dei suoi ingredienti. Prima di scoprire perché i formaggi di alpeggio sono considerati eccellenze...

Dove nascono i formaggi di montagna per gli Escursionisti del Gusto

Tutti i migliori formaggi nascono in alpeggio nel periodo estivo, per questo i formaggi che produciamo direttamente nascono in una delle zone che più amiamo: l’Altopiano di Asiago. Prima di approfondire i luoghi in cui nasce il nostro buon formaggio di alpeggio,...

Stella Alpina: la caciottina a latte crudo di alpeggio

È arrivata la caciottina a latte crudo: Stella Alpina Stella Alpina è la caciotta a latte crudo, non pastorizzato prodotta solo per gli Escursionisti del Gusto e fatta con il buon latte fresco delle vacche grigio alpine del Monte Corno una zona dell’Altopiano di...

Il futuro sostenibile inizia dall’alpeggio

Il futuro sostenibile si costruisce riscoprendo attività del passato: l’alpeggio e la malga sono attività che ancora oggi resistono all’industrializzazione delle lavorazioni agricole e alimentari sostenendo e realizzando valori come la biodiversità e la sostenibilità....

Formaggi a latte crudo: perché sceglierli?

I formaggi a latte crudo sono la nostra passione. Abbiamo raccolto le domande che ci vengono fatte più di frequente su questo straordinaria tipologia di formaggi naturali, per scoprire insieme tutto quello che di buono c'è da sapere sui formaggi a latte crudo. Quali...

La culla della biodiversità bergamasca: il Parco delle Orobie

Abbiamo esplorato i gusti autentici dei formaggi tipici delle montagne bergamasche. Formaggi di alpeggio che sono emblema di quei territori, ciascuno con la sua storia e la sua tradizione. Abbiamo cercato di conoscere queste montagne attraverso le ricette tradizionali...

Sapori bergamaschi: la Formagella della Valle Imagna

L’escursione nel gusto tra i formaggi tipici bergamaschi è iniziata in Val Brembana e prosegue con un altro formaggio tipico della Valle Imagna. La Formagella della Valle Imagna. È un formaggio da tavola tipico bergamasco, caratteristico degli alpeggi di montagna che...
Site created by Prisma Informatica 1984-2022