fbpx
Seleziona una pagina

Quest’anno di sicuro sappiamo che non sarà un Natale normale, come tutti gli altri. 

 

Sarà più intimo, ma non per questo dovrà essere privo di emozioni e passioni autentiche.

 

Come rendere ancora più speciale il pranzo di Natale?

 

Basta il tuo formaggio preferito, il gusto per l’esplorazione e qualche semplice ingrediente.

 

Abbiamo raccolto idee e spunti per spezzare la quotidianità e dare un tocco di brio anche al tradizionale pranzo di Natale.

 

I migliori abbinamenti con i formaggi che ami, direttamente dalla tradizione.

 

Frutta secca e fresca

 

  • Nocciole e pinoli per i formaggi di capra 
  • Mandorle con le tome di pecora.
  • Noci con Asiago, Montasio, Grana e Parmigiano.
  • Fichi freschi, pere, albicocche e prugne con i formaggi erborinati.

 

 Verdure

 

  • I legumi stanno bene con il pecorino .
  • Asparagi e carciofi con i caprini.
  • La cipolla caramellata gustala con le paste dure pressate (come Asiago, Vezzena e Bitto)
  • L’aceto balsamico con il Parmigiano Reggiano sarà anche un abbinamento classico ma resta un abbinamento eccellente.

 

Pesce

 

Può sembrare inconciliabile l’abbinamento pesce e formaggio, eppure riserva delle sorprese incredibili:

 

  • Il pesce conservato come le acciughe e il salmone affumicato, che da sempre gustiamo con un ricciolo di burro, sta bene con formaggi a tripla o doppia panna come la Robiola 
  • I crostacei da provare con ricotte stagionate I molluschi ancora più strepitosi gratinati con le paste filate stagionate (Caciocavallo podolico o Ragusano) 

 

Il mio abbinamento insolito preferito però è uno solo:

 

Mostarda e Mascarpone: un fine pasto che lascia tutti a bocca aperta.

 In Veneto e in Lombardia non c’è pranzo o cena di Natale che possa concludersi senza che compaiano sulla tavola mostarda e mascarpone. 

Sembrerà azzardato e inconciliabile a chi ancora non l’ha mai provato, ma assicuro che il gusto balsamico e pungente della mostarda si mitiga nell’incontro con la cremosa dolcezza del mascarpone. Un incontro di sapori che non si può spiegare se non assaggiandoli.

Un connubio che per l’occasione può essere servito con il pandoro, in modo creativo per rallegrare la tavola.

 

Una semplice preparazione per portarlo in tavola a Natale:

 

  • Taglia il pandoro a fette orizzontali spesse 3-4 cm 
  • Spalma ogni fetta solo da un lato con dei cucchiai di mascarpone
  • Stendi un velo di mostarda sopra il mascarpone
  • Ricomponi il pandoro con le punte sfalsate in modo che assomigli a un alberello di Natale.
  • Decora con una spolverata di zucchero a velo e se ti va con dei confettini di zucchero colorati per adornare la composizione.

 

Servi le fette tagliandolo in verticale e inizia una nuova tradizione familiare.

 

Nella nostra famiglia, una tradizione irrinunciabile era riunirsi con zii e cugini a casa dei nonni per lo scambio di auguri. E come sempre, quando ci si riunisce non possono mancare le coccole culinarie di nonna, che con naturalezza iniziava a mettere sulla tavola bagigi e mandarini, per impegnare le bocche più fameliche e avere il tempo di tagliare il pandoro di Natale. Non aveva mai dolci in dispensa, al massimo la sua torta mele nel forno, ma un pandoro per Natale era tradizione anche per lei.

Al centro del tavolo una ciotola di mascarpone e una di mostarda, un cestino colmo di frutta secca e noci, assiepati attorno una manciata di bocche piene di chiacchiere e felicità.  

È qui che ho iniziato ad amare il mascarpone e la mostarda, e ad associare le festività a questo abbinamento che per me è speciale.

Era sera dopo il pranzo di Natale che iniziava la vera festa.

Assaggia con noi i gusti genuini delle feste e vieni a scoprire la bontà dei formaggi di alpeggio.

Seguici sui social o vieni a incontrarci in questi mercati

LUNEDÌ: a Mirano in piazza dei Martiri

 

MARTEDÌ: A Carrè in piazza Municipio e a Prata di Pordenone in piazza Wanda Mayer

 

MERCOLEDÌ: A Dueville in piazza Monza e a Limena in via delle Industrie

 

GIOVEDÌ: A Mira Riviera San Trentin e a Scaltenigo in via Scaltenigo 118

 

VENERDÌ: A Tencarola in via Spalato

 

SABATO: a Caldogno in piazza Europa e a San Stino di Livenza in piazza Goldoni

 

Dove acquistare il vero formaggio di alpeggio tutto l’anno

L’estate è il periodo di produzione del formaggio di alpeggio, ma come possiamo gustarlo tutto l’anno? Ogni settimana nei mercati in cui siamo presenti puoi trovare la genuina bontà dei migliori formaggi di alpeggio selezionati o prodotti da noi Escursionisti del...

Formaggio di alpeggio: il manifesto della genuinità

Il manifesto del buon formaggio di alpeggio è la guida per gli Escursionisti del Gusto. Racchiude i valori che ricerchiamo in ogni prodotto che selezioniamo, perché rispecchiano quello in cui crediamo e concretizziamo nel nostro lavoro.  Come deve essere il buon...

Terroir: l’anima del buon formaggio di alpeggio

Esplorare il mondo dei formaggi è un viaggio attraverso i 5 sensi, nella storia e nella cultura del nostro Paese. Terra di formaggi Il nostro patrimonio gastronomico conta oltre 400 tipi diversi di formaggi, ma in ogni tipologia sono racchiuse alcune straordinarie...

Quali sono i formaggi di alta montagna: guida alle eccellenze d’alta quota

I formaggi più buoni sono quelli di montagna. A dirlo non sono solo gli appassionati della buona tavola, ma anche le analisi qualitative che sottolineano la genuinità dei suoi ingredienti. Prima di scoprire perché i formaggi di alpeggio sono considerati eccellenze...

Dove nascono i formaggi di montagna per gli Escursionisti del Gusto

Tutti i migliori formaggi nascono in alpeggio nel periodo estivo, per questo i formaggi che produciamo direttamente nascono in una delle zone che più amiamo: l’Altopiano di Asiago. Prima di approfondire i luoghi in cui nasce il nostro buon formaggio di alpeggio,...

Stella Alpina: la caciottina a latte crudo di alpeggio

È arrivata la caciottina a latte crudo: Stella Alpina Stella Alpina è la caciotta a latte crudo, non pastorizzato prodotta solo per gli Escursionisti del Gusto e fatta con il buon latte fresco delle vacche grigio alpine del Monte Corno una zona dell’Altopiano di...

Il futuro sostenibile inizia dall’alpeggio

Il futuro sostenibile si costruisce riscoprendo attività del passato: l’alpeggio e la malga sono attività che ancora oggi resistono all’industrializzazione delle lavorazioni agricole e alimentari sostenendo e realizzando valori come la biodiversità e la sostenibilità....

Formaggi a latte crudo: perché sceglierli?

 Dei formaggi a latte crudo ne abbiamo già parlato diverse volte ma quali sono le caratteristiche per cui sceglierli? Abbiamo raccolto le domande che ci vengono fatte più di frequente per scoprire insieme tutto quello che c’è di buono da sapere sui formaggi a latte...

La culla della biodiversità bergamasca: il Parco delle Orobie

Abbiamo esplorato i gusti autentici dei formaggi tipici delle montagne bergamasche. Formaggi di alpeggio che sono emblema di quei territori, ciascuno con la sua storia e la sua tradizione. Abbiamo cercato di conoscere queste montagne attraverso le ricette tradizionali...

Sapori bergamaschi: la Formagella della Valle Imagna

L’escursione nel gusto tra i formaggi tipici bergamaschi è iniziata in Val Brembana e prosegue con un altro formaggio tipico della Valle Imagna. La Formagella della Valle Imagna. È un formaggio da tavola tipico bergamasco, caratteristico degli alpeggi di montagna che...

Frutta e formaggi: 5 ottimi abbinamenti con le fragole

La primavera ormai è inoltrata e sta dando i suoi frutti. Li ho visti nel mio giardino, dove sono spuntate le prime timide fragole che arrossiscono quando le sorprendi nascondersi tra le foglie.  Li ho incontrati a passeggio tra i filari dei campi, dove gli alberi di...

Perché la primavera è la stagione perfetta per gustare i benefici del formaggio di capra?

Le cose buone arrivano al momento giusto.  Il momento giusto per gustare tutti i benefici del formaggio di capra è la primavera. Perché mangiare i formaggi di capra in primavera? I formaggi naturali, come tutti i prodotti della natura, hanno una stagionalità precisa...

Freschezza in tavola: quattro ricette estive con il formaggio di capra

In estate fa caldo, a volte caldissimo e la ricerca di freschezza è la priorità. Ci alleggeriamo, non solo nel vestire ma anche nel mangiare; cerchiamo piatti freschi che non appesantiscano durante la digestione o facciano sudare mentre li mangiamo. A mezzogiorno,...

3 abbinamenti insoliti con il formaggio di capra

Mia mamma, Miriam, cucina davvero bene. Fa dei piatti tradizionali divini che si ispirano alle ricette della sua famiglia, ma con un tocco personale e innovativo. Fin da piccoli ha abituato me e mia sorella ad assaggiare sapori nuovi, a conoscerli meglio prima di...

5 benefici per dire 5 volte sì ai formaggi di capra

Perché scegliere un formaggio di capra? Sempre più persone scelgono di consumare latte e formaggi di capra, ma al di là del gusto, quali sono i benefici che possiamo avere, introducendoli nella nostra alimentazione?   1- Digeribilità e leggerezza Sappiamo che il...
Site created by Prisma Informatica 1984-2021