fbpx
Seleziona una pagina

Il formaggio è sicuramente un alimento con un apporto energetico elevato, e considerato da tutti l’antitesi della dieta, al punto che è uno dei primi alimenti che eliminiamo drasticamente quando vogliamo mantenerci in forma. 

Così facendo però ci priviamo di una fonte naturale ricca di elementi nutritivi importanti per il benessere del nostro organismo.

Come sempre, il benessere sta nel mezzo. Così come non è consigliabile né consumarne eccessive quantità tutti i giorni né eliminarlo totalmente dalla nostra dieta, possiamo considerare di iniziare a scegliere bene quello che mangiamo.

Il mondo dei latticini e dei formaggi è così vasto da permettere a ciascuno di trovare quello più adatto alle proprie necessità. Possiamo scegliere infatti tra oltre 400 tipologie diverse solo in Italia, senza dover per forza rinunciare a mangiar bene e con gusto.

Le caratteristiche buone 

Tutti i formaggi sono un derivato del latte, del quale mantengono il ricco valore nutrizionale. Contengono:

  • proteine (la percentuale dipende dal tipo di latte dal quale provengono, e può variare dall’8-9% circa della ricotta fino a oltre il 30% per il parmigiano e il grana) e tutte a elevato valore biologico. calcio, minerale alleato delle ossa dalla notevole efficacia anti fame, 
  • fosforo 
  • vitamina A e vitamine del gruppo B, tra cui la B12 e la B2, che ha un’azione importante nella protezione della pelle. 
  • grassi, e in particolare del colesterolo, che li rende un alimento calorico

Quante calorie hanno i formaggi? 

Dipende dalla tipologia di latte e dalla lavorazione, in linea generale i formaggi si definiscono 

  • magri quando contengono meno di 200 calorie per ogni etto, come i fiocchi di latte e la ricotta.
  • Leggeri o medio grassi tra 200 e 300 calorie, come la mozzarella, i caprini, la caciotta.
  • Grassi dalle 400 alle 500 calorie come il gorgonzola, lo sbrinz e il caciocavallo.

Tre trucchi per gustare il formaggio senza paura anche quando si è attenti alla linea:

Piccole dosi, grande gusto

In linea generale quando un formaggio è molto saporito e la sua consistenza è marcata, difficilmente riusciamo a mangiarne grosse quantità poiché impegna il palato e ci dà subito un senso di sazietà. Senza esagerare nelle quantità possiamo gustare il formaggio scegliendo quello che fa al caso nostro.

I grassi nei formaggi servono a sviluppare aromi e gusto durante il processo di stagionatura, per questo quando si scelgono i formaggi saporiti e stagionati, meglio fare attenzione alle dosi e non superare i 50g a pasto.

Light o leggeri? Meglio naturali

I formaggi light non esistono.

Per sua natura il formaggio deve contenere grassi, e quelli che si trovano in commercio con la denominazione light, sono alimenti a cui sono state sostituiti i grassi con altre sostanze artificiali che imitano la consistenza del buon formaggio naturale. I formaggi light hanno meno gusto e ci fanno sentire meno sazi, per questo è facile cadere nella trappola e consumarne quantità maggiori senza nemmeno accorgersene.

In questo caso è molto meglio scegliere la versione semigrassa, a base di latte scremato o di capra che contengono meno calorie in modo completamente naturale.

Lontano dal frigo

Il modo migliore per gustare il formaggio è a temperatura ambiente. 

Tolto dal frigo almeno mezzora prima di mangiarlo permette a tutti gli elementi di ritrovare l’equilibrio e far emergere a pieno tutto il suo sapore e la giusta consistenza. 

I grassi contenuti nel formaggio rilasciano il sapore e ammorbidiscono la consistenza.

In questo modo al palato stimolerà prima il senso di sazietà e sarà più facile consumarne minor quantità.

Quantità, qualità e giusta modalità di assaggio sono le tre regole d’oro per non rinunciare al gusto del formaggio e ai suoi benefici. 

Nelle giuste dosi tutto è concesso, sta a noi portare in tavola l’equilibrio e farci stare bene con quello che mangiamo. 

Frutta e formaggi: 5 ottimi abbinamenti con le fragole

La primavera ormai è inoltrata e sta dando i suoi frutti. Li ho visti nel mio giardino, dove sono spuntate le prime timide fragole che arrossiscono quando le sorprendi nascondersi tra le foglie.  Li ho incontrati a passeggio tra i filari dei campi, dove gli alberi di...

Perché la primavera è la stagione perfetta per gustare i benefici del formaggio di capra?

Le cose buone arrivano al momento giusto.  Il momento giusto per gustare tutti i benefici del formaggio di capra è la primavera. Perché mangiare i formaggi di capra in primavera? I formaggi naturali, come tutti i prodotti della natura, hanno una stagionalità precisa...

Freschezza in tavola: quattro ricette estive con il formaggio di capra

In estate fa caldo, a volte caldissimo e la ricerca di freschezza è la priorità. Ci alleggeriamo, non solo nel vestire ma anche nel mangiare; cerchiamo piatti freschi che non appesantiscano durante la digestione o facciano sudare mentre li mangiamo. A mezzogiorno,...

3 abbinamenti insoliti con il formaggio di capra

Mia mamma, Miriam, cucina davvero bene. Fa dei piatti tradizionali divini che si ispirano alle ricette della sua famiglia, ma con un tocco personale e innovativo. Fin da piccoli ha abituato me e mia sorella ad assaggiare sapori nuovi, a conoscerli meglio prima di...

5 benefici per dire 5 volte sì ai formaggi di capra

Perché scegliere un formaggio di capra? Sempre più persone scelgono di consumare latte e formaggi di capra, ma al di là del gusto, quali sono i benefici che possiamo avere, introducendoli nella nostra alimentazione?   1- Digeribilità e leggerezza Sappiamo che il...

5 consigli per comporre un perfetto tagliere di formaggi di alpeggio

Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No, non serve allacciare gli scarponi, per scoprire i sapori della montagna basta sedersi a tavola e iniziare ad allenare i cinque sensi. Si tratta di...

Formaggi di alpeggio: l’origine del gusto

Il formaggio ha una storia lunga e ricchissima, che risale alla Preistoria. La storia del formaggio corrisponde all’evoluzione dell’abilità casearia dei nostri antenati, e ha inizio da quando l’uomo ha iniziato a dedicarsi alla pastorizia. Nasce dall’esigenza di...

Formaggio di alpeggio: come sceglierli in modo sicuro

I formaggi di alpeggio sono i più buoni e pregiati, non solo perché "in montagna il gusto ci guadagna", scopriamo insieme i motivi di tanta bontà.  1- perché nascono dalla lavorazione di un latte genuino e molto più ricco di profumi e sapori. Le vacche sono libere al...

Estate: la stagione dei formaggi di alpeggio

In estate la montagna è in gran fermento. Formaggi e malghe infatti sono nel pieno della loro attività e produzione. Pascoli fioriti, malghe laboriose ed escursionisti alla ricerca della genuinità sempre in marcia, riempiono di vitalità i quieti paesaggi montani. In...

Freschezza in tavola: quattro ricette estive con il formaggio di capra

In estate fa caldo, a volte caldissimo e la ricerca di freschezza è la priorità. Ci alleggeriamo, non solo nel vestire ma anche nel mangiare; cerchiamo piatti freschi che non appesantiscano durante la digestione o facciano sudare mentre li mangiamo. A mezzogiorno,...

(R)estate in Malga: i formaggi di alpeggio da gustare nel periodo estivo

“Ci sono pastori, casari e artigiani che rifiutano le scorciatoie della modernità e che, testardamente, continuano a produrre formaggi ed alimenti rispettando naturalità, tradizione, gusto. Anche se tutto ciò comporta fatiche, rischi, polemiche, isolamento. Resistono,...

Verdure in vetro: come si conserva tutta la bontà, dalla terra alla tavola.

Viaggio nei sapori del Sud, alla scoperta di una terra da favola, baciata dal sole e dal mare, che attraverso il lavoro di uomini e donne legati alle loro tradizioni e al territorio ci regala un concentrato di gusto e autentica bontà da mettere direttamente nel...
Site created by Prisma Informatica 1984-2020