Il formaggio è un alimento che consumiamo abitualmente, ma a cui spesso non dedichiamo la giusta attenzione. Nella sua semplicità, fatta di soli tre ingredienti (latte, caglio e sale), racchiude la straordinaria complessità di molteplici combinazioni, che rendono ogni forma un capolavoro unico, dal sapore inconfondibile. 

A volte viene (mal)trattato come una merce anziché come l’alimento prezioso che è, per questo abbiamo deciso di dare 5 buoni motivi per apprezzarlo come merita. 

Cinque caratteristiche e curiosità sul formaggio stagionato

1- Fonte di buonumore 

L’inverno è la stagione in cui il nostro corpo “si incupisce”. Passiamo molto più tempo in ambienti chiusi, e le ore di luce naturale sono molto meno rispetto ad altre stagioni. Il nostro bioritmo cambia rendendoci irritabili, stanchi, con meno energia. Per “combattere” questo umore grigio, la natura viene in soccorso, mettendo a disposizione alimenti ricchi di triptofano: amminoacido essenziale presente nel latte che è alla base del processo di sintesi delle serotonine. 

È presente anche in molte proteine di origine animale e vegetale, che se abbinate tra loro e affiancate a una regolare attività fisica all’aria aperta, sono in grado di produrre un aumento di tono nell’umore. La ricetta per una scorpacciata di buonumore: passeggiate all’aria aperta, pochi zuccheri e una scorta di radicchio, noci, mandorle, nocciole e naturalmente formaggi stagionati.

2- Inverno. La stagione perfetta per assaporarlo 

Come abbiamo appena visto, non è un caso che l’inverno sia il periodo in cui i formaggi stagionati diventano pronti per il consumo. Ogni stagione ci offre tutto quello di cui abbiamo bisogno al momento giusto. Ed è in inverno che si possono gustare al meglio i formaggi di malga stagionati e goderne i benefici. Sono formaggi prodotti in alpeggio durante il periodo estivo e lasciati maturare lentamente per far sprigionare al massimo le caratteristiche principali di gusto. Ogni formaggio ha la sua stagione e arriva in tavola al moemnto migliore per gustarlo come abbiamo spiegato in questo articolo

3-  Il più vecchio ha 3200 anni

Una stagionatura che supera ogni record per il formaggio più antico della storia. È stato rinvenuto in Egitto, durante scavi archeologici in in un’antica necropoli a sud del Cairo. Ha 3200 anni e per tutto questo tempo è stato sepolto come corredo funebre, mantenendosi praticamente intatto. L’analisi del materiale ha portato alla luce il più antico prodotto caseario solido, finora individuato. Questa testimonianza conferma che l’arte casearia è una competenza antica, e che il formaggio è un alimento conosciuto e consumato da millenni. Una bontà davero senza tempo.

4- Prezioso come l’oro

Il grana è il formaggio stagionato a pasta dura e granulosa, prodotto nel nord Italia fin dall’anno 1000. Da sempre prezioso, considerando che fin dalla sua nascita è stato usato come moneta di scambio. Forse stupisce di più sapere che recentemente è stata riscoperta questa sua funzione finanziaria. Nel 2009 infatti, in seguito al crack di Lehman, il Credito Emiliano decise di erogare prestiti ai suoi clienti accettando come garanzia forme del prezioso Parmigiano Reggiano. (da IlSole24ore)

Un prodotto prezioso, e non solo perché ricco di nutrienti.

5- naturalmente privo di lattosio

Si, avete capito bene, esistono formaggi stagionati naturali senza lattosio. La stagionatura infatti è un processo chimico in grado di ridurre e in alcuni casi eliminare totalmente il lattosio presente, rendendo quel formaggio adatto a tutti. 

Si tratta di stagionati a pasta dura ed extra dura, come il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano e il Trentingrana; che insieme agli erborinati, come il Gorgonzola DOP sono completamente privi di lattosio. Se ti interessa l’argomento leggi di più sui formaggi naturali senza lattosio.

3 curiosità per conoscere meglio la Mozzarella di Bufala

Conosciuta e apprezzata da Sud a Nord, la mozzarella di bufala è famosa in tutto il mondo; ma forse ci sono ancora due o tre cose che non tutti conoscono sulla sua vera identità. Abbiamo scavato nel suo passato per scoprirne le origini, abbiamo indagato sul suo vero...

Bufale a tavola solo se DOP

Niente bufale. Siamo alla ricerca della vera bontà dei formaggi naturali. Formaggi genuini che raccontano tutta la verità su ciò che mangiamo. Mettiamo in tavola la Mozzarella di Bufala Campana DOP per conoscerla meglio e iniziare a gustarla davvero. La mozzarella di...

Il formaggio naturale senza… privazioni

I formaggi sono tanti e tutti diversi, tutti con caratteristiche uniche proprio come ciascuno di noi. Per poter amare il formaggio senza privazioni bisogna conoscere quale è meglio per noi e saperli scegliere. Questo mese lo abbiamo dedicato all’amore, quello per il...

L’autentica mozzarella di bufala veneta

La mozzarella di bufala si produce solo in Campania. Ormai non più, la mozzarella di bufala si produce anche in veneto, tra le colline del prosecco. La verità è che la mozzarella di bufala DOP è solo campana. La vera Mozzarella di bufala Campana nasce tra le province...

Senza lattosio: quali formaggi per una scelta naturale

L’intolleranza al lattosio è la difficoltà di digerire il lattosio, per la carenza dell’enzima lattasi. Quando il lattosio non viene scomposto correttamente ristagna nell’intestino, provocando dolori, gonfiori e disturbi di vario genere. Chi soffre di questi disturbi...

Via libera alla Mozzarella di Bufala Campana DOP

Ogni prodotto ha la sua stagione. O meglio, ogni prodotto genuino ha la sua stagione. Si perché da qualche decennio la grande distribuzione ci ha abituati a trovare di tutto in qualunque periodo dell’anno, ma in realtà ogni prodotto naturale è disponibile solo in...

10 tra i migliori formaggi a latte crudo

Continua la ricerca della vetta del gusto e della genuinità attraverso l'esplorazione delle coraggiose produzioni locali che portano sulle nostre tavole i migliori formaggi italiani. I formaggi a latte crudo, d’allevo, d’alpeggio, di malga insomma quei formaggi figli...

5 buoni motivi per amare il formaggio di alpeggio

Per gustare il formaggio di alpeggio basta lasciar parlare il suo sapore e divertirsi ad ascoltare la storia che ha da raccontare.   Ma di buoni motivi per gustarlo ce ne sono tanti, almeno cinque: 1- Gusto straordinario Il formaggio di alpeggio è buono. Sì, è...

5 consigli per un tagliere di formaggi di alpeggio perfetto

Come comporre un tagliere di formaggi perfetto:   Cinque semplici regole per portare in tavola tutta la bontà della montanga e degustarla nel modo corretto. Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No,...

Assaggi di eccellenza: il Raschera d’alpeggio DOP

Il Raschera d'alpeggio Nel cuore delle alpi piemontesi, a 2000 metri di quota, in una zona circoscritta e composta di soli otto comuni della provincia di Cuneo, nasce il formaggio Raschera di alpeggio: l’eccellenza della tradizione e del suo territorio. Uno dei...

Cima Larici la vetta della genuinità

Cima Larici è il formaggio di alpeggio prodotto solo per gli Escursionisti del Gusto e prende il nome dal luogo in cui nasce. La zona  Cima Larici si trova in provincia di Vicenza, nella zona “alta” dell’Altopiano dei sette comuni. È al margine settentrionale delle...

Cima Portule: il nostro formaggio di montagna

Il Cima Portule è uno dei nostri migliori formaggi naturali di alpeggio, prodotto in montagna solo per gli Escursionisti del Gusto.   È un formaggio di montagna, mezzano o stagionato, preparato con latte crudo e lavorato artigianalmente in estate, tra luglio e...

Come assaporare la vetta del gusto con i formaggi di malga lombardi

Verso la vetta del gusto: dal più fresco al più stagionato gustiamo gli ottimi formaggi di alpeggio della Lombardia, in un percorso tra piatti della tradizione e abbinamenti unici, tutti da provare. Nelle settimane precedenti abbiamo esplorato gli alpeggi delle...

Come conservare al meglio i formaggi d’alpeggio: 5 consigli preziosi

Al rientro da ogni escursione il rituale più gioioso è quello di fermarsi a gustare i sapori della montagna. Fermarsi ad assaporare i prodotti di malga che nascono in alpeggio è un’esperienza impagabile. Così bella che è impossibile resistere al desiderio di portare a...

Conoscere meglio il formaggio: i fermenti naturali

Di fermenti lattici si sente parlare molto, sappiamo della loro importanza per il nostro benessere ma non vengono quasi mai nominati quando si tratta di formaggi.  I fermenti lattici naturali hanno un ruolo fondamentale nella produzione del formaggio perché insieme al...

Custodire la tradizione: la Toma Piemontese

Nasce tra i pascoli alpini, e affonda le radici nella tradizione piemontese. La Toma è un formaggio di alpeggio antico che meglio rappresenta il carattere della regione in cui prende forma: il Piemonte. La sua storia di riscatto da formaggio povero a prelibata...
Visualizzazioni: 4
img-2 Site created by Prisma Informatica 1984-2024