fbpx
Seleziona una pagina

Le nostre escursioni continuano in territorio lombardo e ci portano alla scoperta di un formaggio da meditazione che è una delle eccellenza delle Alpi.

Alla scoperta del Bagoss

Il Bagòss è il formaggio tipico di Bagolino, un paese di montagna incastonato al centro delle Alpi italiane. 

Il Bagòss e la sua storia 

È un formaggio di montagna, prodotto secondo metodi di produzione tradizionali praticati da secoli. Il Bagòss autentico è prodotto solo a Bagolino in 28 piccole aziende dove gli allevatori e i casari producono questo formaggio con l’aiuto delle loro famiglie. Tutte le mandrie vengono portale all’alpeggio durante la stagione estiva. Bagolino ha un territorio ampio, prevalentemente montuoso, in cui si trovano ben 22 differenti alpeggi.

Caratteristiche 

La sua forma è cilindrica (diametro 40-55 cm, scalzo 10-12 cm, peso I6-20 kg), la consistenza dura, con una crosta oleata, la pasta consistente, talvolta con piccole occhiature e a maturità tende a rompersi in scaglie.

Il colore tipico è un intenso giallo paglierino, dovuto all’aggiunta dello zafferano, mentre la crosta ha una colorazione bruno-ocra. 

L’odore è caratteristico di formaggio stagionato, penetrante, persistente, nel quale si avvertono le sensazioni speziate dello zafferano insieme a note di pascolo e fienagione. 

Il sapore è intenso, lievemente piccante, specialmente nei formaggi molto stagionati.

Metodo di produzione

Il Bagòss è un formaggio a pasta semicotta prodotto secondo metodi i di produzione tradizionali praticati da secoli. 

Per ottenere il marchio autentico e potere usare il nome di “Bagòss” occorre seguire un rigido disciplinare di produzione.

Il disciplinare di produzione richiede che tutto il latte utilizzato per la produzione del formaggio sia prodotto da vacche di razza bruna allevate a Bagolino e alimentate con fieno locale. Il latte è filtrato usando dei rametti e degli aghi di abete, che svolgono un’ottima funzione filtrante e garantiscono l’igiene del latte. 

Il latte viene cotto dentro un grande pentolone di rame, su fuoco vivo alimentato a legna; caratteristica tipica del Bagòss è l’aggiunta di zafferano che gli conferisce un profumo inconfondibile, nonché il suo tipico colore giallo.

La produzione di una singola forma di formaggio del peso di 16- 20 Kg richiede circa tre ore di lavoro da parte del casaro. 

Il Bagòss può essere venduto solo dopo un periodo di maturazione di almeno 12 mesi. Durante l’invecchiamento ogni forma di formaggio viene pulita, girata e spazzolata, e oleata con olio di semi di lino.

Origini, storia e aneddoti sul Bagòss

L’origine del Bagòss va ricercata qualche secolo indietro. Si presume che la sua origine risalga al XVI secolo, quando Bagolino era un paese situato alla frontiera della Repubblica di Venezia, al tempo in cui Venezia dominava i mari. A conferma di questa influenza storica, Bagolino ancora oggi è una località conosciuta per il suo Carnevale in stile veneziano, oltre che per il suo formaggio. 

Il fatto che una delle caratteristiche peculiari del Bagòss sia l’aggiunta di zafferano indica uno stretto collegamento con la Serenissima. Lo zafferano infatti, non è un prodotto locale, ma era una spezia comune a Venezia che commerciava in tutto il mondo.

Come gustarlo al meglio

Il Bagòss è considerato un formaggio da meditazione. La complessità e l’intensità di questa prelibatezza casearia, il sapore forte e deciso, il profumo ricco lo rendono adatto a essere degustato con lentezza per sentire affiorare, assaggio dopo assaggio, tutta la potenza della sua anima.

Può essere gustato da solo, per cogliere le sue caratteristiche oppure abbinato a frutta fresca, secca e a guscio, o confetture e miele. La parola d’ordine è assaporare lentamente.

Data la sua consistenza granitica, il Bagòss stagionato è anche adatto ad essere utilizzato come formaggio grattugiato. Nella tradizione locale era conosciuto come “Grana Bresciano” e veniva molto usato come ingrediente in cucina per insaporire frittate, minestre, zuppe o risotti o nel ripieno dei ravioli.

Dove si può acquistare il Bagòss 

Per gustarlo non è necessario scarpinare su impervi pendii perché lo abbiamo inserito nella selezione di formaggi di alpeggio per condividerlo con tutti i veri Escursionisti del Gusto che ci seguono nei mercati di piazza settimanali.

Ti aspettiamo per assaporare insieme la bontà autentica della montagna.

Credits: http://www.bagossbagolino.it 

Frutta e formaggi: 5 ottimi abbinamenti con le fragole

La primavera ormai è inoltrata e sta dando i suoi frutti. Li ho visti nel mio giardino, dove sono spuntate le prime timide fragole che arrossiscono quando le sorprendi nascondersi tra le foglie.  Li ho incontrati a passeggio tra i filari dei campi, dove gli alberi di...

10 tra i migliori formaggi a latte crudo

Alla continua ricerca della vetta del gusto e della genuinità, esploriamo le preziose produzioni locali per portare in tavola i migliori formaggi italiani. I migliori formaggi per noi sono senza dubbio i formaggi a latte crudo, d’allevo, d’alpeggio, di malga insomma...

Il buon formaggio dell’Altopiano: Asiago DOP Prodotto della Montagna

Ogni giorno, appena mi sveglio apro le finestre prima di iniziare a lavorare. Stamattina complice l’aria tersa e limpida, con grande meraviglia, il mio sguardo si è appoggiato sul nostro amato Altopiano di Asiago. Quanto mi manca, ho sospirato. I suoi pascoli verdi...

L’importanza della stagionatura dei formaggi

Marzo è il mese di passaggio dall’inverno verso la primavera.  È il periodo dell’anno carico di attesa, che ci insegna l’importanza di saper aspettare che ogni cosa sia pronta a dare il meglio di sé. Che cosa è la stagionatura? La stagionatura dei formaggi è il...

5 buoni motivi per amare il formaggio di alpeggio

Per gustare il formaggio di alpeggio basta lasciar parlare il suo sapore e divertirsi ad ascoltare la storia che ha da raccontare.   Ma di buoni motivi per gustarlo ce ne sono tanti, almeno cinque: 1- Gusto straordinario Il formaggio di alpeggio è buono. Sì, è...

Conoscere meglio il formaggio: i fermenti naturali

Di fermenti lattici si sente parlare molto, sappiamo della loro importanza per il nostro benessere ma non vengono quasi mai nominati quando si tratta di formaggi.  I fermenti lattici naturali hanno un ruolo fondamentale nella produzione del formaggio perché insieme al...

Escursione natalizia tra i 6 migliori formaggi di alpeggio

Natale è sinonimo di festa, di vacanze in famiglia, di momenti conviviali e di regali.  Ci sono regali che si mettono sotto l’albero per fare felice una persona, e regali che si mettono sulla tavola da gustare tutti insieme e creano armonia. Se credi sia impossibile...

Formaggi a Natale: 5 consigli per portarli in tavola con creatività

Natale è per tutti il periodo di tavolate imbandite e ricchi banchetti con parenti e amici. E sulla tavola delle feste non può mancare il formaggio, un alimento che come sappiamo è tradizionale, ma che per la sua complessità  può dare un tocco particolare e originale...

L’autunno nel piatto: come abbinare funghi e formaggio d’alpeggio

La montagna con il cambiare delle stagioni, offre sempre nuovi panorami e prelibatezze da gustare. Formaggi stagionati e freschi funghi appena raccolti, ecco quali abbinamenti fare per portare nel piatto tutta la montagna in autonno. Alla prima grande pioggia nel...

Girar per malghe: quali sono i 5 migliori formaggi Veneti

Quali sono i migliori formaggi veneti? I prodotti caseari migliori sono le produzioni di montagna.   Il formaggio di alpeggio è il frutto dell’incontro tra mestieri artigianali, tradizioni antiche e caratteristiche del territorio che si fondono per creare un...

(R)estate in Malga: i formaggi di alpeggio da gustare nel periodo estivo

“Ci sono pastori, casari e artigiani che rifiutano le scorciatoie della modernità e che, testardamente, continuano a produrre formaggi ed alimenti rispettando naturalità, tradizione, gusto. Anche se tutto ciò comporta fatiche, rischi, polemiche, isolamento. Resistono,...

5 consigli per comporre un perfetto tagliere di formaggi di alpeggio

Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No, non serve allacciare gli scarponi, per scoprire i sapori della montagna basta sedersi a tavola e iniziare ad allenare i cinque sensi. Si tratta di...

Estate: la stagione dei formaggi di alpeggio

In estate la montagna è in gran fermento. Formaggi e malghe infatti sono nel pieno della loro attività e produzione. Pascoli fioriti, malghe laboriose ed escursionisti alla ricerca della genuinità sempre in marcia, riempiono di vitalità i quieti paesaggi montani. In...

Formaggi di alpeggio: l’origine del gusto

Il formaggio ha una storia lunga e ricchissima, che risale alla Preistoria. La storia del formaggio corrisponde all’evoluzione dell’abilità casearia dei nostri antenati, e ha inizio da quando l’uomo ha iniziato a dedicarsi alla pastorizia. Nasce dall’esigenza di...

Formaggio di alpeggio: come sceglierli in modo sicuro

I formaggi di alpeggio sono i più buoni e pregiati, non solo perché "in montagna il gusto ci guadagna", scopriamo insieme i motivi di tanta bontà.  1- perché nascono dalla lavorazione di un latte genuino e molto più ricco di profumi e sapori. Le vacche sono libere al...

Freschezza in tavola: quattro ricette estive con il formaggio di capra

In estate fa caldo, a volte caldissimo e la ricerca di freschezza è la priorità. Ci alleggeriamo, non solo nel vestire ma anche nel mangiare; cerchiamo piatti freschi che non appesantiscano durante la digestione o facciano sudare mentre li mangiamo. A mezzogiorno,...

Verdure in vetro: come si conserva tutta la bontà, dalla terra alla tavola.

Viaggio nei sapori del Sud, alla scoperta di una terra da favola, baciata dal sole e dal mare, che attraverso il lavoro di uomini e donne legati alle loro tradizioni e al territorio ci regala un concentrato di gusto e autentica bontà da mettere direttamente nel...
Site created by Prisma Informatica 1984-2020