fbpx
Seleziona una pagina

La montagna ha il gusto ricco della semplicità.

Parlare di cucina bergamasca fa sempre venire l’acquolina. Formaggi di alpeggio, carni di selvaggina e golose verdure stufate accompagnate da polenta e impasti di grano saraceno sono gli ingredienti della cucina tipica di queste zone montane.

Casonsei, pizzoccheri, polenta taragna, cervo in salmì e i nosec (involtini di verza e formaggio) ci i riportano al ricordo dei pranzi in baita dopo una giornata di escursioni tra le splendide Alpi Orobie.

Una cucina sostanziosa fatta con pochi ingredienti semplici che erano facili da reperire dalle famiglie che vivevano delle attività agricole in alpegg

L’oro della terra

Nella cucina tradizionale non possono mancare i due alimenti più preziosi: la polenta e il formaggio. Fondamentali per l’economia delle famiglie della zona e indispensabili per il loro nutrimento.

In Val Brembana la Taragna è uno dei piatti più rappresentativi della tradizione, ed è fortemente legata ai formaggi locali.

La presenza della Taragna nella cucina tipica della Val Bembana è testimoniata già nel 1604 nell’opera “Nova Novorum Novissima” del poeta bergamasco Bartolomeo Bolla.

Ma è più recente la sua codifica ufficiale come piatto tipico del territorio, la cui ricetta originale è depositata alla Camera di Commercio di Bergamo. La ricetta ufficiale è stata introdotta da Giovanni Midali che nel suo ristorante a partire dal 1945 inizia a preparare la polenta con il Formaggio Branzi. 

La ricetta originale della taragna orobica:

800 g farina di Mais Spinato di Gandino o Rostrato Rosso di Rovetta

600 g formaggio fresco FTB Branzi

200 g Formai de Mut DOP, oppure Storico Ribelle

150 g burro di montagna

4 litri d’acqua

Sale, salvia, aglio

Procedimento

Iniziamo a scaldare l’acqua nel paiolo di rame, saliamola e, prima che inizi a bollire, versiamo a pioggia la farina, mescolando continuamente con il tarell (da tarai), il lungo bastone di legno da cui deriva il nome taragna, in modo che non si formino grumi.

Continuiamo a mescolare per 50-60 minuti fino a ottenere una polenta di una certa consistenza, ma non dura.

A cottura ultimata, aggiungiamo il formaggio tagliato a dadini. Mescoliamo lentamente. Il formaggio non deve sciogliersi completamente, deve filare e mantenere parte della consistenza. Versiamo il burro che abbiamo fatto rosolare in un tegame con la salvia e gli spicchi di aglio.

Formiamo dei buchi nella polenta usando il bastone di legno. Va servita molto calda con un mestolo o un cucchiaio di legno.

Buon assaggio! 

Negli articoli precedenti abbiamo esplorato la Val Brembana attraverso i suoi formaggi tipici d’alpeggio:

Il Formai de Mut

Il Formaggio Tipico Branzi

Il Bitto o Storico Ribelle

E ci siamo spinti fino in Valtellina con il Casera 

Formaggi tipici che sono entrati nella selezione di formaggi di alpeggio  degli Escursionisti del Gusto e che puoi acquistare nei mercati settimanali dove siamo presenti in questi giorni specifici:

Lunedì: siamo a Mirano (VE) in piazza dei Martiri

Martedì: ci trovi a Carrè (VI) in piazza Municipio e a Prata di Pordenone (PN) in piazza Wanda Mayer

Mercoledì: puoi venirci a trovare a Dueville (VI) in piazza Monza e a Limena (PD) in via delle Industrie

Giovedì: Siamo A Mira (VE) Riviera San Trentin e a Scaltenigo (VE) in via Scaltenigo 118

Venerdì: Siamo a Tencarola (PD)  in via Spalato

Sabato: nei mercati di Caldogno (VI) in piazza Europa e a San Stino di Livenza (VE) in piazza Goldoni.

Sei in zona ma non hai tempo di fare un giro al mercato? 

Prenota le tue specialità di montagna al numero e passa solo a ritirarle

ph credits

Dove acquistare il vero formaggio di alpeggio tutto l’anno

L’estate è il periodo di produzione del formaggio di alpeggio, ma come possiamo gustarlo tutto l’anno? Ogni settimana nei mercati in cui siamo presenti puoi trovare la genuina bontà dei migliori formaggi di alpeggio selezionati o prodotti da noi Escursionisti del...

Formaggio di alpeggio: il manifesto della genuinità

Il manifesto del buon formaggio di alpeggio è la guida per gli Escursionisti del Gusto. Racchiude i valori che ricerchiamo in ogni prodotto che selezioniamo, perché rispecchiano quello in cui crediamo e concretizziamo nel nostro lavoro.  Come deve essere il buon...

Terroir: l’anima del buon formaggio di alpeggio

Esplorare il mondo dei formaggi è un viaggio attraverso i 5 sensi, nella storia e nella cultura del nostro Paese. Terra di formaggi Il nostro patrimonio gastronomico conta oltre 400 tipi diversi di formaggi, ma in ogni tipologia sono racchiuse alcune straordinarie...

Quali sono i formaggi di alta montagna: guida alle eccellenze d’alta quota

I formaggi più buoni sono quelli di montagna. A dirlo non sono solo gli appassionati della buona tavola, ma anche le analisi qualitative che sottolineano la genuinità dei suoi ingredienti. Prima di scoprire perché i formaggi di alpeggio sono considerati eccellenze...

Dove nascono i formaggi di montagna per gli Escursionisti del Gusto

Tutti i migliori formaggi nascono in alpeggio nel periodo estivo, per questo i formaggi che produciamo direttamente nascono in una delle zone che più amiamo: l’Altopiano di Asiago. Prima di approfondire i luoghi in cui nasce il nostro buon formaggio di alpeggio,...

Stella Alpina: la caciottina a latte crudo di alpeggio

È arrivata la caciottina a latte crudo: Stella Alpina Stella Alpina è la caciotta a latte crudo, non pastorizzato prodotta solo per gli Escursionisti del Gusto e fatta con il buon latte fresco delle vacche grigio alpine del Monte Corno una zona dell’Altopiano di...

Il futuro sostenibile inizia dall’alpeggio

Il futuro sostenibile si costruisce riscoprendo attività del passato: l’alpeggio e la malga sono attività che ancora oggi resistono all’industrializzazione delle lavorazioni agricole e alimentari sostenendo e realizzando valori come la biodiversità e la sostenibilità....

Formaggi a latte crudo: perché sceglierli?

 Dei formaggi a latte crudo ne abbiamo già parlato diverse volte ma quali sono le caratteristiche per cui sceglierli? Abbiamo raccolto le domande che ci vengono fatte più di frequente per scoprire insieme tutto quello che c’è di buono da sapere sui formaggi a latte...

La culla della biodiversità bergamasca: il Parco delle Orobie

Abbiamo esplorato i gusti autentici dei formaggi tipici delle montagne bergamasche. Formaggi di alpeggio che sono emblema di quei territori, ciascuno con la sua storia e la sua tradizione. Abbiamo cercato di conoscere queste montagne attraverso le ricette tradizionali...

Sapori bergamaschi: la Formagella della Valle Imagna

L’escursione nel gusto tra i formaggi tipici bergamaschi è iniziata in Val Brembana e prosegue con un altro formaggio tipico della Valle Imagna. La Formagella della Valle Imagna. È un formaggio da tavola tipico bergamasco, caratteristico degli alpeggi di montagna che...

Dove acquistare il vero formaggio di alpeggio tutto l’anno

L’estate è il periodo di produzione del formaggio di alpeggio, ma come possiamo gustarlo tutto l’anno? Ogni settimana nei mercati in cui siamo presenti puoi trovare la genuina bontà dei migliori formaggi di alpeggio selezionati o prodotti da noi Escursionisti del...

Dove nascono i formaggi di montagna per gli Escursionisti del Gusto

Tutti i migliori formaggi nascono in alpeggio nel periodo estivo, per questo i formaggi che produciamo direttamente nascono in una delle zone che più amiamo: l’Altopiano di Asiago. Prima di approfondire i luoghi in cui nasce il nostro buon formaggio di alpeggio,...

Stella Alpina: la caciottina a latte crudo di alpeggio

È arrivata la caciottina a latte crudo: Stella Alpina Stella Alpina è la caciotta a latte crudo, non pastorizzato prodotta solo per gli Escursionisti del Gusto e fatta con il buon latte fresco delle vacche grigio alpine del Monte Corno una zona dell’Altopiano di...

Cima Larici la vetta della genuinità

Cima Larici è il formaggio di alpeggio prodotto solo per gli Escursionisti del Gusto e prende il nome dal luogo in cui nasce. La zona  Cima Larici si trova in provincia di Vicenza, nella zona “alta” dell’Altopiano dei sette comuni. È al margine settentrionale delle...

Cima Portule: il nostro formaggio di montagna

Il Cima Portule è uno dei nostri migliori formaggi naturali di alpeggio, prodotto in montagna solo per gli Escursionisti del Gusto.   È un formaggio di montagna, mezzano o stagionato, preparato con latte crudo e lavorato artigianalmente in estate, tra luglio e...

Sapori che scaldano l’inverno: 5 ricette di montagna

La montagna d’inverno è un posto magico. La neve ricopre tutto con il suo manto candido, il freddo pungente adorna i rami spogli con cristalli di rugiada e la legna che arde nei camini e ricopre le pareti delle baite scioglie il cuore e scalda le mani infreddolite....

Nati in alpeggio: i 3 formaggi del territorio vicentino che devi assaggiare

Nati nel cuore del veneto, tra la zona ai piedi del Monte Grappa e i dintorni dell’altopiano di Asiago da sempre respiriamo l’aria di montagna. Così come i nostri formaggi siamo cresciuti tra i sentieri e i pascoli, tra i crinali scoscesi e le creste soleggiate....

Sulle cime si trova l’autentica bontà: i nostri formaggi di montagna

Come si arriva in vetta? Con fatica, tenacia, prove e a volte fallimenti che ti buttano a terra e ti costringono a riprovarci con più convinzione. Quando si parte per un’escursione non si può improvvisare e sperare nella fortuna. Occorre essere preparati, conoscere e...

La montagna nel cuore: la nostra prima produzione di formaggi

Il modo migliore per imparare qualcosa di nuovo è fare.Il modo migliore per fare qualcosa di buono è osservare, ascoltare e provare e riprovare i gesti che l’esperienza di una vita hanno reso essenziali, semplici e naturali.In questi mesi Abbiamo avviato una...

Frutta e formaggi: 5 ottimi abbinamenti con le fragole

La primavera ormai è inoltrata e sta dando i suoi frutti. Li ho visti nel mio giardino, dove sono spuntate le prime timide fragole che arrossiscono quando le sorprendi nascondersi tra le foglie.  Li ho incontrati a passeggio tra i filari dei campi, dove gli alberi di...
Site created by Prisma Informatica 1984-2021