fbpx
Seleziona una pagina

Abbiamo ricevuto una ricetta scritta su un arcobaleno e la vogliamo condividere, per provarla insieme.

Proviamoci, andrà tutto bene.

Ingredienti magici per un futuro fragrante :

  • Nuove idee per alimentare il futuro, allevate a terra: due intere
  • Buona volontà, per dare sostanza, setacciata finemente: 300gr
  • Parole dolci per portare l’armonia: 225gr
  • Prudenza: giusto un pizzico
  • Lungimiranza, per far lievitare i sogni: mezza bustina
  • Temperamento croccante, in granella: 50gr
  • Semplicità e candore per amalgamare: 300gr

Un giorno, di quelli come tanti in un mite inverno, una presenza invisibile arrivò nel Bel Paese, e in poco tempo infestò le città.

Si intrufolò tra le persone, infiltrandosi nei gesti affettuosi e togliendo loro il respiro. Così per sconfiggerlo tutti gli abitanti si unirono, chiusero le porte di casa in faccia al mostro invisibile, e decisero per il bene di tutti di stare senza baci e abbracci.

Era necessario aspettare per mettere in fuga il mostro, e il tempo dell’attesa si sa, è il più difficile da far passare.

Ci furono persone che ebbero l’idea di portare di città in città gli ingredienti per preparare la rinascita.

Perché senza un progetto di rinascita non c’è attesa. Tutti si animarono di buona volontà, nuove idee e iniziarono a impastare, mescolare, inviare messaggi pieni di parole dolci e fare semplici gesti di gentilezza per aiutarsi l’un l’altro. Con un forte temperamento e un pizzico di prudenza, stavano preparando un nuovo futuro, carico di bontà, in cui l’attesa diventava l’ingrediente vincente per sconfiggere quel mostro.

Ed ecco la ricetta che realizzarono tutti insieme con gli ingredienti che hanno ricevuto, per provarla anche in casa con la tua famiglia.

Torta sbriciolata con ricotta e amaretti  

Per la frolla:

  • 300gr di Farina
  • 100gr di Burro morbido
  • 130gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • Mezza bustina di lievito per dolci

Per la crema:

  • 300gr di Ricotta
  • 90gr di zucchero
  • 6/7 amaretti sbriciolati
  • 1 uovo

Unendo farina, burro, zucchero, uovo e il lievito, otterrai un impasto poco compatto, che si sbriciola facilmente. Con metà dell’impasto sbriciolato che hai ottenuto, ricopri il fondo di una tortiera imburrata. 

Amalgama con le fruste elettriche l’uovo con lo zucchero, poi unisci la ricotta e infine mescola le mandorle e gli amaretti tritati. Versa tutta la crema nella tortiera e coprila con l’altra metà di impasto sbriciolato che hai tenuto da parte. 

Cuoci nel forno a 180° e aspetta almeno 30 minuti.

Il questi giorni spesso ci sembra di vivere sospesi, come se l’attesa fosse tempo perso che non porta da nessuna parte. Questa semplice ricetta che ci hanno dato gli abitanti del Bel Paese, prova a darci una lettura più dolce di questa attesa dandoci modo di assaggiarne il risultato.

L’attesa è il periodo che precede la ripartenza, che prepara la rinascita, ed è il momento in cui i nostri progetti trovano il modo di nascere e prendere vita.

Nello spazio dell’attesa possiamo provare a creare nuovi progetti, sperimentare nuovi modi di gestire il tempo e scoprire aspetti diversi della nostra vita.

Abbiamo tentato di alleggerire questo momento provando a utilizzare gli ingredienti magici che ci sono stati suggeriti e creare un impasto fragrante che profuma di relazioni autentiche, gesti genuini e momenti più lenti e meno frenetici.

Il nostro lavoro anche se rallentato, continua con modalità diverse, proprio come la ricetta ci suggerisce.

Per non perdere gli aggiornamenti sui cambiamenti che stiamo mettendo in atto, seguici sulla pagina Facebook. 

Cerchiamo di stare uniti, anche se lontani.

Come far perdere la testa a un amante del formaggio: 3 abbinamenti con i cocktail

Febbraio per noi ultimi dei romantici è il mese dell’amore. Dell’amore con la maiuscola certo, ma anche dell’amore in senso più ampio, di quell’amore riferito alle passioni e agli interessi.  Perché sto parlando di amore? Questo è un blog che parla di passione per il...

I nostri primi passi come Escursionisti del Gusto

Raccontiamo chi siamo e come abbiamo iniziato a essere "Escursionisti del Gusto", perchè vogliamo invitarti a mangiare con la nostra famiglia. Per noi, essere escursionisti significa andare piano, assaporare ogni passo, sperimentare su di sé la fatica di  farcela con...

La Natura è il nostro pane quotidiano

Fare la spesa è diventato difficile. Scegliere e acquistare secondo i criteri che seguivano i nostri nonni è complicato, farlo ogni giorno è impossibile. Io la sento, nella testa, la voce di mio nonno che riecheggia e mi rimprovera quando sto per comprare le fragole a...

Ogni cosa a suo tempo…

Ogni prodotto della natura segue il susseguirsi delle stagioni. Sappiamo che frutta, verdura e anche carne e pesce hanno una stagione in cui maturano e sono pronti per il consumo. Ma forse ci dimentichiamo che anche il formaggio naturale, prodotto secondo metodi...

Mettiamo in piazza i nostri valori

Non ci piace stare fermi.  Muoverci, spostarci, essere sempre in viaggio è nella nostra indole di esploratori. Una passione che è diventata parte del nostro lavoro, quasi senza volerlo.  Essere in movimento fa parte del nostro carattere, ci piace andare di persona nei...

Formaggio di alpeggio: come sceglierli in modo sicuro

I formaggi di alpeggio, ormai lo sappiamo, sono i più buoni e pregiati perché vengono ottenuti dalla lavorazione di un latte molto più ricco di profumi e sapori. Le vacche sono lasciate libere al pascolo,  nel periodo in cui le erbe sono nella loro massima fioritura,...

5 consigli per comporre un perfetto tagliere di formaggi di alpeggio

Abbiamo deciso di fare il giro delle alpi alla ricerca dei migliori formaggi di alpeggio, vieni con noi? No, non serve allacciare gli scarponi, per scoprire i sapori della montagna basta sedersi a tavola e iniziare ad allenare i cinque sensi. Si tratta di...

Formaggi a Natale: 5 consigli per portarli in tavola con creatività

Natale è per tutti il periodo di tavolate imbandite e ricchi banchetti con parenti e amici. E sulla tavola delle feste non può mancare il formaggio, un alimento che come sappiamo è tradizionale, ma che per la sua complessità  può dare un tocco particolare e originale...

L’amore è libertà: il formaggio può farsi amare da tutti, senza privazioni?

I formaggi sono tanti e tutti diversi, ciascuno con caratteristiche particolari, e per poterli amare senza privazioni bisogna conoscerli e saperli scegliere. Questo mese lo abbiamo dedicato all’amore, quello per il nostro lavoro, per la montagna e i suoi formaggi di...
Site created by Prisma Informatica 1984-2020